Expo 2015 è il presente dell’Italia: un presente vivo, carico di promesse per il futuro.

Ma c’è un punto in cui le lancette del tempo si azzerano, in cui l’entusiasmo del presente e del futuro incontra inaspettatamente il richiamo seducente del passato, lontano ma mai perduto, degli antichi Etruschi.

Lì, nasce Experience Etruria.

Experience Etruria non è un progetto, ma un’esperienza multisensoriale. Non una mostra che porti a Milano le cose, ma una strada che porti in Etruria le persone.

La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e i Comuni di Viterbo e Orvieto, nel dare sostanza a un accordo di valorizzazione promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, hanno unito le proprie forze con passione, insieme a un nutrito gruppo di piccole e grandi realtà comunali: Cerveteri, Tarquinia, Tuscania, Bolsena, Montalto di Castro, Canino, Grosseto, MANCIANO, SCANSANO, Castiglione della Pescaia, CHIUSI, SAN CASCIANO DEI BAGNI, SARTEANO, MONTEPULCIANO e MURLO.

Nasce così, tra gli ultimi lembi meridionali della Toscana e il corso del fiume Tevere a includere parte del Lazio e dell’Umbria, un grande teatro sperimentale, dove il visitatore è spettatore, attore e regista di uno splendido spettacolo di cultura, natura e appagamento dei sensi.

L’Etruria si schiude ai suoi ospiti con quattro sorprendenti itinerari tra Lazio, Umbria e Toscana, sulle tracce degli Etruschi e dei loro segreti, tra paesaggi incantati, siti archeologici straordinari e mostre diffuse nei musei del territorio: le vie dell’acqua, le vie del vino e del sale, le vie dell’olio e del grano, le vie dei boschi saranno le porte di un’indimenticabile esperienza multisensoriale.

Le sensory experiences regaleranno imperdibili degustazioni a tutti i nostri sensi: profumi e unguenti realizzati secondo le ricette degli antichi, cibi e bevande di tradizione etrusca, creazioni artistiche originali si fonderanno in una sorprendente alchimia.

Un film di animazione 3D, realizzato in collaborazione con il CINECA, racconterà, nelle città d’Etruria e nei padiglioni di Expo a Milano, le meraviglie dei percorsi sensoriali. Ati, la fanciulla etrusca già protagonista di un cartoon di successo, proiettato a Villa Giulia in occasione della mostra “Apa l’Etrusco sbarca a Roma”, tonerà sulle scene per invitare i visitatori a seguirla nel suo viaggio eccezionale. Appesa a un ombrellino colorato, raggiungerà i luoghi più belli d’Etruria, affaccendandosi a reperire gli ingredienti necessari al grande banchetto etrusco da lei ideato per la grande festa di Expo 2015.

Condimento indispensabile di questo piatto variegato è certamente la piattaforma multimediale dedicata www.experiencetruria.it, che ruota intorno a una carta interattiva, da cui è possibile, con un semplice clic, conoscere le città del territorio e le loro meraviglie, esplorare i percorsi, scoprire le mostre e le sensory experiences, viaggiare nel video 3D o, infine, scaricare una carta stradale speciale, che tutti i visitatori potranno portare con sé nelle loro avventure in terra etrusca, con tutte le indicazioni necessarie a vivere, con rotonda pienezza, l’esperienza straordinaria del passato che si fa presente.